Chi Siamo

Chi siamo? Cosa vogliamo?

Descrivere una passione forte come questa è difficile, se chi legge non la condivide; sarebbe un po’ come spiegare razionalmente l’amore a chi non l’ha mai provato. Può farsi un’idea, ma la mancanza di quel fuoco interiore non gli permetterebbe di capire del tutto.

Ad ogni modo, se siete finiti a leggere questa pagina, probabilmente quel fuoco lo sentite anche voi, e in questo senso è presto spiegato il nostro scopo: essere la vostra benzina.
NoisyRoad nasce con l’intento di condividere una sensazione, un assolo, un momento, un brivido. Non capita spesso, di sentirlo, quel brivido, quando ascolti una canzone. La maggior parte ci scivolano addosso, come sottofondo mentre stiamo facendo qualcosa di più importante. A volte però la situazione fa full-circle, ovvero stiamo facendo qualcosa di così importante e significativo che quelle note non sono più sottofondo, ma colonna sonora.
E lì si crea un legame indistruttibile: non importa dove andrai, cosa farai, chi incontrerai. Quel brano avrà appiccicato addosso quel momento. A volte meraviglioso. Altre terribile. Ma, inevitabilmente, indelebile.
NoisyRoad nasce, quindi, ed esiste per condividere e creare queste emozioni.

Ascoltiamo ore di musica (la maggior parte di merda) per trovare quella traccia che ci faccia salire in piedi sulla sedia; e ogni volta che qualcuno ci scrive di aver conosciuto una band che adora grazie a noi, è il più grande successo e la più grande soddisfazione che possiamo avere. È per quelle persone, che vale la pena di subirsi quelle centinaia di canzoni di merda.

Puntiamo a raggruppare tutti gli indie-lovers d’Italia, da quelli che hanno appena scoperto gli Oasis a chi ascolta le demo sconosciute su Bandcamp, perché a noi non interessa se conosci a memoria Mardy Bum o meno, a noi basta che tu abbia la nostra stessa passione, quella che ti porta a crisi d’astinenza se non ascolti un album per troppo tempo.

Siamo ambiziosi, e lo sappiamo, ma se non sei un sognatore a vent’anni, quando mai lo potrai essere?

Potrei andare avanti per ore, a descrivere questo progetto, ma sarebbe inutile: il nostro lettore ideale si è già riconosciuto in queste parole, per gli altri non basterebbe un libro.

Siamo piccoli, insignificanti, e appena nati, quindi chiediamo anche la vostra collaborazione: scriveteci, criticateci, dateci suggerimenti, partecipate.
Perdete quei 3 minuti della vostra giornata e ascoltate quella canzone che abbiamo appena condiviso su Facebook, potrebbe farvi schifo o potrebbe cambiarvi la vita.
E per 180 secondi, ne vale la pena, no?

— Fort

Dicci la tua


Ci trovi anche qui:

Artisti Emergenti