Mish Mash Festival 2018: il festival più suggestivo d’Italia

by NoisyRoad Staff

Come si fa a scegliere tra un bel festival e una vacanza rilassante in spiaggia? Semplice, non si sceglie. Tanti festival europei si svolgono in città meravigliose dove gli appassionati di musica, oltre a vedere i propri artisti preferiti, possono anche staccare la spina visitando posti magnifici. Se ci fosse un premio per il festival italiano con la location più spettacolare, il vincitore sarebbe sicuramente il Mish Mash Festival.

Incorniciato dalle mura dello storico Castello di Milazzo e dal Mar Tirreno, questo freschissimo festival messinese porta sui suoi palchi tutto il meglio della (vera) scena indie italiana. Gli organizzatori del Mish Mash hanno presentato la terza edizione il 19 maggio al TPO di Bologna mandando in avanscoperta Dargen D’amico feat. Isabella Turso, Bruno Bellissimo, Mèsa, Gastone, Viito, Belize, Be A Bear e Garrincha Soundsystem. Chi dice che gli eventi fighi sono solo a Milano?

Il festival comincia il 2 agosto con il Welcome Day, una serata inaugurale gratuita per presentare le novità e le sorprese di questa terza edizione. Spoiler: si potrà accedere a zone del Castello fino ad ora inutilizzate. Fan del Trono di Spade, preparatevi. Il 3 e il 4 agosto si entra nel vivo della line up con le performance di Galeffi, Coma_Cose, Myss Keta, Populous, Frah Quintale, De Leo, Selton e artisti ancora da annunciare. Ciò che rende unico il Mish Mash è proprio il miscuglio di generi, nomi, identità e attività che il festival messinese offre. Non solo musica, ma anche installazioni artistiche, aperitivi al tramonto e ottimo cibo. Per chi vuole godersi qualche giorno di pace c’è anche il camping “Riva Smeralda” che si affaccia sulle isole Eolie e offre la possibilità di perdersi nella natura per non farsi mancare proprio nulla.

Indecisi sulla meta delle proprie vacanze? La Sicilia spalanca le porte al meglio della scena indie italiana e internazionale con ben altri tre festival importanti ad Agosto: Ortigia Sound System (per chi ama l’elettronica), lo storico Ypsigrock (per i grandi nomi internazionali) e Indiegeno Fest (per gli amanti dell’indie nostrano). Nel frattempo, qui sotto trovate tutte le informazioni e i link utili per il Mish Mash. Vi aspettiamo al Castello a partire dal 2 agosto!

Sito: https://www.mishmashfestival.com/

Biglietti:

SingoloPassport (2 giorni)Camping

Line Up 

Galeffi
Galeffi è un cantautore romano. Si nutre di calcio, cinema e Beatles. “Occhiaie” è il singolo con cui Galeffi si presenta al pubblico. “Scudetto” è il suo disco d’esordio, uscito il 24 novembre 2017. Dentro Scudetto troviamo canzoni sfacciate e pop, elegantemente intrise di vita quotidiana, di amori totali e rimandi letterari. Galeffi si fa cantare e ricordare, grazie ad una scrittura catchy ma dalle mille sfumature sonore, in un mondo a tratti surreale, governato da tazze di te, occhiaie, orologi, caffettiere, baci rubati, polistirolo e calciatori, declinando in salsa “cantautoriale” le più evocative allusioni del Brit Pop anni 90.

Coma_Cose
Nel 2016 in una nebbiosa Milano prende vita Coma_Cose, un duo composto da Fausto Lama, già musicista e produttore e Francesca alias California, DJ, voce e capelli corti. Il rap, l’elettronica e due chiacchiere sotto casa mentre chiudono i bar del Naviglio Pavese, il tabaccaio di Via Gola, la fragilità di capirsi e le riflessioni cosmiche sulla quotidianità: “Portami in un posto con la musica abbastanza alta che mi dimentico”. Coma_Cose racconta la Milano che abita, l’attitudine urbana, la lontananza e la presabene, se non ci passi non capisci, se non capisci probabilmente non saremo mai amici, però ti voglio bene ugualmente e un po’ mi manchi. Dopo numerosi concerti per tutto lo stivale e l’apertura al concerto dei Phoenix a Parigi, il duo sarà ospite il 3 agosto al Mish Mash Festival e vi anticipiamo che sarà uno show assolutamente da non perdere.

M¥SS KETA
M¥SS KETA è l’angelo dall’occhiale da sera. E dal volto velato. La sua identità nascosta è il modo migliore per dire la Verità, perché “non avendo volto, c’è un po’ di M¥SS in ognuno di noi”. Segno zodiacale: “Vergine, ma non troppo”. Performer situazionista, rapper dall’attitudine punk, icona pop e diva definitiva. M¥SS KETA è di Milano, e non potrebbe essere altrimenti. Bassi profondi battuti da vertiginosi tacchi a spillo glitterati. Una vera sacerdotessa della notte che aizza le masse di fedeli con il suo verbo dissacrante, eccessivo, radicalmente iperrealista. I suoi live sono esperienze extrasensoriali, i suoi testi la radiografia di una Nazione.

Populous
Andrea Mangia aka Populous è un producer e dj salentino che ha esordito nel 2003 sulla berlinese Morr Music. Autore di jingle televisivi e colonne sonore, sound designer per il web, musei e sfilate di moda. Ha lavorato per Imperial, IKEA, Vogue, Vivienne Westwood, Carhartt, Elie Saab, Nissan, Wired, ŠKODA etc. Ha prodotto e collaborato, tra gli altri, con Teebs, Clap Clap, Dj Khalab, Blue Hawaii, Lukid, John Wizards, Simon Scott/Slowdive, Sun Glitters, Larry Gus, Giardini di Mirò. Le sue tonalità si riconducono ad un origine sud americana scandita da ritmi provenienti dalla cumbia per un live tutto da ballare. Populous concluderà il day 1 del Mish Mash Festival come solo lui è capace di fare.

De Leo
LA MALANOCHE è il viaggio artistico di Francesco De Leo tra i bassifondi di una favela immaginaria nel Mar dei Caraibi e una qualsiasi provincia italiana: tra droghe sintetiche, mariachi, amori a pagamento, maschere di Paolo Conte e Satana. Un disco psichedelico dream pop, sospeso tra sogno, realtà e la Milano sudamericana/asiatica del 2018. Feste e follie della notte che girano in un caleidoscopio drogato dove perdersi come in un labirinto. La produzione artistica de LA MALANOCHE è stata affidata alle oniriche ispirazioni di Giorgio Poi. Arriverà a Milazzo il 4 Agosto dopo una serie di date in cui il cantautore aprirà i concerti del tour dei Baustelle.

Selton
Il loro sound originale mescola pop e tropicalismo, l’italiano al portoghese e l’inglese, storie girovaghe e luoghi indecifrabili senza posti di frontiera. Porto Alegre come punto di partenza, poi Barcellona e ora l’Italia, i Selton – in quella che ad oggi è la loro formazione a trio – racchiudono appieno il significato più aperto del termine collettivo con un’identità e una storia sempre in movimento che attraversa spazio e culture. Mettete da parte la saudade perchè a Milazzo il 4 agosto sarà come stare nelle spiagge brasiliane avvolti da colori, spensieratezza e tanto divertimento.

Frah Quintale
Frah Quintale, vero nome Francesco Servidei, è un rapper bresciano già noto per essere metà del duo Fratelli Quintale. Nel 2016 fa il suo esordio solista pubblicando per Undamento il singolo “Colpa del vino” e partecipando alla compilation dell’etichetta, UNDAMENTO VOL. 1, al fianco di artisti quali Patrick Benifei, Coez, Anansi e David Blank. Il 2016 è anche l’anno di “Gravità”, altro singolo presente poi sul primo EP intitolato 2004. Cinque pezzi musicati da Ceri, dal sapore fortemente pop che lo mettono in luce soprattutto grazie ad una vena creativa molto florida supportata da un’ottima scrittura. Nell’estate del 2017 esce l’album REGARDEZ MOI.

Indian Wells
‘Where The World Ends’ è il terzo album del producer Pietro Iannuzzi aka Indian Wells. Le tracce esprimono il concetto di confine su diversi livelli visti da differenti posti in cui l’artista si è rifugiato per evadere dalla routine schizofrenica dei giorni d’oggi. Il 4 agosto il live di Indian Wells ci porterà oltre i confini della quotidianità chiudendo così la terza edizione del Mish Mash Festival.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicci la tua