Disclosure in concerto a Milano… Shore

by NeevWilliams

La notizia dei Disclosure totalmente sold out all’Alcatraz di Milano mi aveva scombussolato.
Ma davvero in Italia sono così popolari? Li passano alla radio? Non so, e dire che nominandoli ad alcuni amici le loro espressioni erano un WTF totale.
Scoprire poi che non solo erano sold out, ma che i biglietti fossero assolutamente introvabili dagli stoici bagarini e che addirittura il palco riservato sarebbe stato il palco A, ossia il più grande, non ne parliamo. Per intenderci: l’ultima volta a cui ho partecipato ad un evento con il palco A era per i Mumford and Sons, altro evento sold out. Da li, artisti come Jake Bugg, Foals e molti altri hanno suonato sempre sul palco B. I Foals, capite?
Detto ciò, con tutti questi quesiti sulle spalle, il mio arrivo davanti all’Alcatraz ha fatto in modo di cancellarli tutti, rimpiazzandoli con orrore e terrore.

“Ma cosa ci fate a sto concerto con sta gente di merda?” ci chiede un amico addetto alla sicurezza, sfoggiando la sua felpa dei Black Rebel Motorcycle Club, nome sconosciuto al 99% dei presenti. “Beh, a volte cambiare un po’ genere fa bene!” rispondiamo noi, ancora quasi ignare di cosa ci avrebbe atteso all’interno.

Avremmo dovuto dargli ascolto e scappare.

Vi riassumo ora in poche tappe il concerto dei Disclosure, duo inglese elettronico composto dai fratelli Guy (classe 1991) e Howard (classe 1994) Lawrence.

Il cast di Jersey Shore
Il cast di Jersey Shore

Braccia in alto e balliamo come se fossimo al Karma!

Geordie Shore, immancabile alternativa inglese ai sopracitati cugini americani
Geordie Shore, immancabile alternativa inglese ai sopracitati cugini americani
Un gruppo di chav
Un gruppo di chav
Arisa, perché a quanto pare essendo fan dei Disclosure era presente al super evento
Arisa, perché a quanto pare essendo fan dei Disclosure era presente al super evento
Tutto il cast del Papete di Milano Marittima
Tutto il cast del Papete di Milano Marittima
Il pgold al completo direttamente riesumato dal 2007
Il pgold al completo direttamente riesumato dal 2007
E chiaramente loro, i Disclosure.
E chiaramente loro, i Disclosure.

Ecco il concerto riassunto in poche foto.
Braccia in alto, mani battute a tempo quando meno era opportuno, grida allacazzodicane, outfit che pensavi fossero estinti ED INVECE NO…
Insomma, Milano Shore. Più che un concerto sembrava una qualsiasi serata in discoteca il sabato sera.

I Disclosure davvero bravi, per l’amore di dio. Bravi sul serio. Di poche parole, ma hanno lasciato che la musica parlasse per loro. Una scaletta piazzata a pennello, anche se con dei piccoli buchi da parte del pubblico, che probabilmente non ha afferrato determinate canzoni.
Da far notare le visuals del duo, davvero splendide e studiate a pennello, così belle che spesso rapivano completamente l’attenzione del pubblico, facendo quasi passare la musica in secondo piano.

Sperando di rivederli live in un contesto diverso, se ancora non li conoscete credo sia il momento buono per scoprirli.

NeevWilliams

Ho i capelli bianchi come gli anziani, i tatuaggi come i carcerati e nonostante il mio vero nome derivi da una regina guerriera sul campo di battaglia saprei difendermi esclusivamente a colpi di sarcasmo. Un'antica leggenda narra che sotto i miei innumerevoli braccialetti da festival musicali esista addirittura un braccio... ma nessuno è mai vissuto così a lungo per poterlo provare.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicci la tua


Ci trovi anche qui: