Qualche bella foto del live di St Vincent al Magnolia

by Federica Di Gaetano

Quando ho saputo che quest’estate Annie Clark, alias St. Vincent, sarebbe tornata a esibirsi in Italia ho subito pensato che volevo esserci a tutti i costi, nonostante le date a Milano in piena settimana lavorativa non siano proprio comodissime per chi, come me, non abita proprio dietro l’angolo.
Il richiamo dell’unica tappa italiana del Fear The Future Tour è stato troppo forte, infatti la curiosità di vedere per la prima volta quest’artista così eccentrica e talentuosa ha avuto la meglio. Così lo scorso 27 giugno, nonostante le previsioni meteo non fossero proprio auspicabili, mi sono spinta fino al Circolo Magnolia armata di reflex e pronta ad assistere con i miei occhi allo spettacolo dell’artista vincitrice del titolo Live Act of the Year 2017 (Consequence of Sound) e ad ascoltare live non solo i suoi brani più noti, ma anche il suo ultimo lavoro, “MASSEDUCTION“, di cui vi abbiamo parlato qui.

St. Vincent si è assolutamente dimostrata all’altezza delle aspettative: lo show è iniziato in ritardo rispetto alla tabella di marcia, generando così un’atmosfera pregna di gioia, attesa ed eccitazione non solo fra i fan di vecchia data, ma anche fra i numerosi che hanno deciso di acquistare il biglietto spinti più che altro dalla curiosità di capire come si sarebbe rivelata dal vivo una delle artiste più amate e discusse degli ultimi anni. Intorno alle 22.00 si sono spente finalmente le luci e Annie ha fatto il suo teatrale ingresso in scena, accompagnata dalla polistrumentista giapponese, Toko Yasuda e da un tastierista e un batterista con i volti coperti da una maschera bianca. Particolarmente nota per i suoi outfit tanto eccentrici quanto succinti, la cantante è salita sul palco con degli stivali altissimi e un mini dress in latex, rosso sgargiante, fiammante quanto la chitarra che ha imbracciato, dando inizio allo spettacolo.

Setlist:
Sugarboy
Los Ageless
Masseduction
Savior
Huey Newton
Year of the Tiger
Marrow
Pills
Hysterical Strength
Cruel
Cheerleader
Digital Witness
Rattlesnake
Young Lover
Fear the Future
Slow Disco

Encore
New York
Hang on Me
Happy Birthday, Johnny
Severed Crossed Fingers (w/ Annie solo)

Tutte le foto sono di Maria Laura Arturi: http://www.arturized.com/

 

 

Federica Di Gaetano

Vedo tutto rosa. Mi piace il folk. Non mangio gli animali ma non sono pazza.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicci la tua


Ci trovi anche qui: