Perle Nascoste #3 | Le nostre 10 canzoni preferite della settimana

by Fort

Common Jack – Restless

Il progetto Common Jack nasce per mano di Jack Gardner, che ha chiamato i suoi colleghi con cui aveva lavorato in uno show di Broadway per formare una band.

Con già due album all’attivo, la band ha pubblicato recentemente il singolo Restless, un pezzo a metà tra l’indie-rock e il folk, con un banjo che cattura l‘attenzione da subito insieme alla batteria incalzante.

La canzone è stata scritta in un momento di stanchezza fisica e mentale dopo due anni di touring incessante, e vuole invitare a non prendersi troppo sul serio, a fermarsi per respirare ogni tanto.

Obbiettivo raggiunto, almeno per quanto mi riguarda: difficile non lasciarsi andare al da-da-ra-ra-da finale!

Trovi i Common Jack su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

Benjamin Love – Love Like California

Benjamin Love è un cantautore e polistrumentista del Tennessee. Nel suo sito Love spiega come prenda dal soul, funk e blues per creare una sua versione del rock.

Il suo album di debutto, The Star Shaker, è uscito da poco, e Love Like California è il primo singolo estratto: un classico pezzo indie rock, pieno di riff e con un ritornello spensierato.

Una canzone forse semplice, senza fronzoli, ma che ci mette poco ad entrarti in testa, perfetta per una giornata di sole.

Trovi Benjamin Love su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

ARLO – Refuge

ARLO è un artista londinese di 24 anni. Dopo essersi laureato all Goldsmith University, si è trasferito a New York, dove ha passato due anni a scrivere pezzi pop con grandi ritornelli.
ARLO ha già lavorato con Diplo e alcuni produttori importanti (Cooper, Skarbek, Kosten), ed è influenzato dai giganti della musica contemporanea come Adele e Kanye, ma anche dagli eroi degli 80s come i Tears for Fears.

Con ancora nessun album all’attivo, Refuge è il terzo singolo pubblicato dal londinese: un mix di pop ed elettronica, con le percussioni tribali ad aggiungere una nuova sfaccettatura al tutto. Con samples che rendono il sound molto 2017, il pezzo esplode in un ritornello/inno che ti fa capire su cosa abbia lavorato il ragazzo per due anni a New York.

Sicuramente un artista da tenere d’occhio!

ARLO è su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

Simen Mitlid – This Time

Simen Mitlid viene dai freddi boschi norvegesi, e nella sua musica esprime tutto il suo calore interiore. Una voce angelica, una chitarra e già ti senti a casa sul divano, di fronte al caminetto sorseggiando una cioccolata calda.

Simen ha pubblicato il suo album di debutto Everything is the Same a settembre, e This Time ne è la seconda traccia.

Ispirato da Sufjan Stevens e Broken Social Scene, il pezzo è una perla indie folk, del quale è difficile non innamorarsi a primo ascolto. E i già quasi 40k ascolti mensili su Spotify ne danno conferma!

Trovi Simen Mitlid su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

Leo Nite – Crystallized

Jonathan Holt, in arte Leo Nite, è un artista di Detroit, che ha cominciato a scrivere musica per evadere dal rigido mondo della ricerca scientifica a cui faceva parte.

Prendendo ispirazione dall’R&B di Drake e dall’elettronica dei Daft Punk, il suo singolo Crystalizzed ti fa immergere in un’atmosfera dreamy, grazie ai samples ambient e gli effetti reverb applicati alla voce.

Il ritmo groove della traccia crea quasi dipendenza, e la rende perfetta per qualsiasi after-party: aggiungila alla tua playlist, non te ne pentirai.

Leo Nite è su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

Midwestern Midnights – Pay No Mind

I Midwestern Midnights sono una band proveniente da Minneapolis, USA e uniscono il blues, rock e country con una produzione moderna.

Pay No Mind appartiene al self-titled album, e si evolve a partire da due voci e chitarra, passando per i clap che spezzano il ritmo prima di arrivare al ritornello molto catchy che è difficile non seguire a tempo con la testa.

La band è un trio formato da Kelly Jo (voce), Steve Sutherland (batteria) e Brian Lambert (chitarra,voce), nato dopo anni in cui i membri avevano suonato in vari locali e con diverse band.

Un pezzo che non inventa nulla di nuovo, ma spesso la bellezza sta nella semplicità!

Puoi trovare i Midwestern Midnights su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

Dave Savage – Byron

Dave Savage è un chitarrista di Manchester, UK, con un nutrito seguito su Facebook grazie al suo particolare talento nel fingerstyle.

Dave ha solo un solo EP all’attivo – Where Thoughts Wander, in cui è inclusa anche Byron, e fa tutto da solo. A guardarlo sembra ad assistere ad un trucco magico, è incredibile come riesca a sfruttare al meglio tutte le dita per pizzicare (anzi percuotere in questo caso) le corde e battere la cassa a ritmo.

E in tutto questo produce una melodia tanto bella quanto ipnotica. Guardare (e ascoltare) per credere!

Trovi Dave Savage su: Youtube – Spotify – Facebook

 

Luna Pines – My Own Ceiling

Il nome potrebbe far pensare ad un’artista singolo, ma in realtà Luna Pines è un gruppo, e sono in tre: tutte donne, provenienti da Leeds.
Il loro primo concerto risale a solo un anno fa, e neanche male come data: hanno aperto a uno show sold-out dei 65daysofstatic.
Off Your Island, loro singolo di debutto, è stato promosso da BBC Introducing, e My Own Ceiling è la loro seconda traccia pubblicata.

In un’atmosfera dreamy, oscura e intrigante, le Luna Pines uniscono sintetizzatori e samples a dolci melodie alla chitarra, il tutto unito da una voce angelica.
Negli oltre 4 minuti la canzone cresce e prende forza, elevandosi e aggiungendo nuovi strati, creando una sensazione di risveglio da un torpore.

I numeri su Facebook / Spotify mostrano ancora poco amore per il trio, ma vista la qualità della musica, sono sicuro presto le cose cambieranno: d’altronde, parliamo di perle nascoste.

Luna Pines sono su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

T.C. Young – Needs

T.C. Young è un cantautore proveniente da Washington DC, USA. Figlio di un diplomatico, ha vissuto in viaggio, conoscendo diversi paesaggi e culture.

Ex frontman della band indie The Neon Rush, Young ha pubblicato recentemente il suo album di debutto da solista, Rebels.

Needs è la quarta traccia, in cui una la voce del cantante è accompagnata dalla chitarra acustica, un pezzo indie pop/folk spensierato e senza troppi fronzoli, che mette a risalto la capacità di Young di creare melodie orecchiabili usando il minimo indispensabile. La canzone e l’intero album hanno ancora una sensazione di prodotto grezzo, ma gli ingredienti base ci sono, e sono curioso di vedere dove lo porteranno.

T.C. Young è su: SoundcloudSpotify – Facebook

 

Haulm – They Came Along

Haulm è la collaborazione tra JT Norton, vocalista e compositore, e Reed Kackley, produttore. Il duo nasce a Brooklyn, USA e questo è il loro primo singolo in assoluto. Una traccia elettronica con un sapore ambient e una struttura molto minimale, che cresce e si sviluppa partendo dalla voce intima per sfociare in un beat che ti costringerà a muovere la testa a tempo.

They Came Along è uscita qualche settimana fa e per ora è un successo pazzesco: è stata inclusa in varie playlist ufficiali di Spotify, facendo raggiungere alla band i 150k ascolti mensili sulla piattaforma.

Se ti piace un minimo di elettronica, questa canzone è perfetta per essere ballata in un house party verso fine serata, quando la stanchezza comincia a farsi sentire ma non è ancora il momento di abbandonare il dancefloor.

Puoi trovare Haulm su: SoundcloudSpotify – Facebook

Fort

Ho passato metà della mia vita cercando di essere come gli altri, e l'altra metà per tornare ad essere me stesso.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicci la tua