UP&COMING: Andrea Poggio

by Maria Vittoria Perin

Condividi l'amore <3

Nome: Andrea Poggio

Nazionalità: Italia

Per quelli a cui piace anche: Franco Battiato e James Blake

Miglior canzone: Fantasma d’amore

Pubblicazioni: “Controluce” (2017)

Quando hai iniziato a fare musica?
Ho imparato a suonare la chitarra quando avevo undici anni, mentre ho iniziato a scrivere canzoni a diciotto, seppur con risultati non sempre brillanti.

Visto il tuo lavoro di avvocato, per quali ragioni hai deciso di diventare un musicista?
Da piccolo ho consumato i pochi dischi che giravano in casa e, crescendo, la musica è stato il mio unico pensiero fisso. Non so di preciso quali siano le ragioni, da sempre la musica è stato il solo vero punto fermo della mia vita.

Come concili il lavoro di avvocato con il lavoro di musicista?
Lo concilio nel senso che lavoro in proprio e non devo rendere conto a nessuno dei giorni che passo a scrivere una canzone o a lavorare ad un contratto.

Quali sono le tue influenze?
Joni Mitchell, gli XTC ed Ivan Graziani.

Milano o New York?
Milano è la città in cui ho scelto di vivere. New York è una città che mi piace molto, ma nella quale non ho mai vissuto se non per periodi di tempo brevi.

Descrivi la tua musica con 3 aggettivi:
Lunga, larga, alta.

Se “Controluce” fosse un’opera d’arte, sarebbe…
Sarebbe lo Scolabottiglie di Marcel Duchamp.

Qual è il verso di una tua canzone di cui vai più fiero?
Quello che scrivo è frutto di processo lungo fatto di numerose revisioni, ripensamenti e tenui entusiasmi. Sono fiero di poter dire che se rileggo i miei testi mi sento a mio agio, non mi spingerei oltre.

Se il tuo progetto fosse un drink, quale sarebbe?
Sarebbe un bicchiere di Barbaresco.

La canzone che avresti voluto scrivere?
Una qualsiasi canzone di Fabrizio De André.

Novità?
A breve annunceremo nuove date!

Dove ti possono trovare i nostri lettori?
I miei venticinque lettori mi possono trovare su tutti i migliori social network, al bar Ponkj di Milano, oppure possono venirmi ad ascoltare dal vivo.

FacebookSpotifyInstagram

Condividi l'amore <3

Maria Vittoria Perin

Sogno costantemente concerti e nella realtà li aspetto come un bambino aspetta Natale, intanto colleziono testi di canzoni in un'agendina nera tappezzata di stickers di album. "If you lost your faith in love and music, oh the end won't be long" dovrebbe essere un mantra.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicci la tua


Unisciti alla NoisyNation!

NoisyNation
Gruppo Facebook · 614 membri
Iscriviti al gruppo
Gruppo ufficiale di NoisyRoad Vuoi parlare con qualcuno del nuovo album degli MGMT, ma l'ultima cosa indie che abbiano ascoltato i tuoi amici è la pu...
 
Ci trovi anche qui:

Artisti Emergenti