15 concerti in Italia a cui devi assolutamente andare quest’estate

by NoisyRoad Staff

Condividi l'amore <3

15 maggio: Miles Kane, @Santeria Toscana 31, Milano

Celentano, Lucio Battisti e Patty Pravo sono tra gli artisti particolarmente apprezzati da Miles Kane. L’artista sembra essersi proprio affezionato all’Italia tanto che dopo un paio di concerti molto intimi l’anno scorso, ha deciso di fare un piccolo tour che comprende 4 città per presentare il suo ultimo lavoro, Coupe De Grace.  In molti se lo ricorderanno in apertura agli Arctic Monkeys durante le tappe dell’AM Tour con quella 505 cantata tutti insieme o durante le due ultime date italiane dei Last Shadow Puppets. Questa volta porta sul palco in solitaria tutta la sua energia e i suoi pezzi dal vibe Sixties. Per chi volesse farsi un tour de force in compagnia del cantante inglese, nel pomeriggio suonerà nel negozio meneghino d Fred Perry, storico brand che Kane sponsorizza e a cui dà il volto. Una serata indie della prima decade su cui sarà impossibile non muovere i fianchi quando partirà Come Closer. Che si diletti anche con qualche storica canzone della tradizione italiana? Ne saremo onorati.

Biglietti: SOLD OUT

16 maggio: Catfish & The Bottlemen, @Alcatraz, Milano

Una manciata di power chord, chitarre elettriche rumorose e potenti, melodie essenziali, testi che strizzano l’occhiolino alla generazione dei ventenni, un look e un’estatetica costantemente in bianco e nero. Questi gli ingredienti alla base della band di Glasgow, che dopo un tour memorabile tra le venue più grandi d’Inghilterra, si prepara a conquistare l’Europa a suon di The Balance, il nuovo album appena pubblicato. In Italia fanno tappa in un locale molto più intimo, un tocco in più per quelli che bramano il contatto con la band e vogliono godersi lo spettacolo da vicino. Si prospetta una nottata energica e movimentata, preparate ginocchia e gomiti al pogo e allacciate bene le scarpe perché è difficile resistere a pezzi come Cocoon e Twice. Per non parlare di quando Van McCann vi coccolerà con Hourglass. Questa è una rara occasione di vedere la band nel Bel Paese, quindi da cogliere al volo.

Biglietti: 28,75€

Compra biglietti

16 maggio: Foals, @Fabrique, Milano

I Foals ci hanno abituati a non abituarci. Sono poche le band che come loro sono state in grado di innovarsi indovinando sempre la giusta strada da percorrere. Everything Not Saved Will Be Lost Part 1 è l’ultimo album della band pubblicato in marzo 2019. Amato e criticato dal pubblico, noi di Noisyroad lo abbiamo promosso a pieni voti in questa recensione, ma potrete decidere voi stessi andando a vedere la band brittanica dal vivo al Fabrique di Milano. Se non avete ancora ascoltato l’album e volete sapere cosa vi aspetta al concerto possiamo anticiparvi del sano pogo con brani come White Onions e On The Luna, melodie che avranno bisogno di un avviso di sfratto per andarsene dalle vostre orecchie con Exits e lacrimucce facili con I’m Done With The World (& It’s Done With Me). Insomma, non prendete impegni.

Biglietti: 34,50€

Compra biglietti

17 maggio: George Ezra, @Mediolanum Forum, Assago (MI)

Il buon George rientra senza dubbio nella lista degli artisti a cui non si può che volere un gran bene. Sarà la dolcezza che traspare dal suo viso da eterno ragazzino, sarà che con i suoi tweet è in grado di migliorarti l’umore in un baleno, sarà la voce così calda e profonda che non può che rimanere impressa fin dal primo ascolto oppure saranno  le melodie tanto accattivanti quanto spensierate, che ti entrano immediatamente nella testa e ti fanno venire l’irrefrenabile voglia di correre in mezzo a un campo di fiori e distribuire abbracci a chiunque. In ogni caso, sono tutte ottime ragioni per non perdersi l’unica tappa italiana del suo tour, in programma al Forum d’Assago e, soprattutto, per non lasciarsi scappare l’occasione di cantare a squarciagola Budapest, senza preoccuparsi dell’intonazione.

Biglietti: a partire da 34,50€

Compra biglietti

21 giugno: Metronomy @Circolo Magnolia, Milano

Sofisticati, eleganti, eccentrici, sui generis, figli e contemporanei di gruppi come gli Hot Chip, Crystal Castels e The xx. The Bay, a distanza di 8 anni rimane la colonna sonora estiva dei ragazzi alternativi, un po’ spocchiosi ma con un grande gusto musicale per ciò che è cool. Per chi non li conosce, ad un primo ascolto, si potrebbe dire che i Metronomy suonano molto francesi, invece sono i precursori inglesi del grande revival dell’accoppiata sintetizzatore – basso invasivo e trascinante che si sta facendo notare in questo momento e che ci piace molto (Parcels, vi dicono nulla?). Scommettiamo che con i loro look coordinati e con i capelli totalmente scombinati del frontman, Joseph Mount, per una sera d’estate a Milano si tornerà a respirare un’aria da Fashion Week, modaiola e da festa di classe. Chissà di riuscire ad ascoltare anche qualcosa di nuovo, visto che l’ultimo lavoro, Summer 08, risale al 2016.

Biglietti: 28,75€

Compra biglietti

2 luglio: James Blake @Teatro Romano, Ostia (RM)

Se l’unica volta che avete visto James Blake è stata a Monza, in apertura ai Radiohead, con 50 gradi percepiti, 60.000 persone e la necessità impellente di possedere un binocolo perché l’artista era grande come l’unghia del vostro mignolo, ecco dimenticatevi tutto. James è uno di quelli da vedere in religioso silenzio, tra pochi intimi, apprezzando ogni sfumatura del suono e della voce flebile. Il cantautore britannico torna in Italia per presentare il nuovo Assume Forms, uscito a sorpresa lo scorso gennaio, e porta le sue sonorità notturne e melanconiche in una location magica: un anfiteatro romano sul cui sfondo si ergono i caratteristici pini marittimi laziali. Se si conta che il minimalismo delle canzoni di Blake fanno atmosfera semplicemente con i loro primi 30 secondi, la venue in questo caso renderà l’esperienza più unica che rara, totalizzante e rilassante, in cui note appena accennate vi faranno stendere piacevolmente i nervi e vi distenderanno in un paio d’ore ogni muscolo. Non ci stupiremo se vi venisse l’impellente bisogno di limonare da un momento all’altro.

Biglietti: 46,00€

Compra biglietti

3 luglio: Bastille @ Carroponte, Sesto San Giovanni (MI)

Che estate sarebbe senza due salti in compagnia dei Bastille? Dan Smith e compagni tornano in Italia il 3 luglio per una caldissima a Sesto San Giovanni. Appena una settimana fa, la band londinese ha annunciato l’uscita del terzo album in studio Doom Days prevista per il 14 giugno e anticipata dai singoli Quarter Past Midnight, Joy e l’omonimo Doom Days. Noi ve l’avevamo detto. Ora che le carte sono in tavola sarà impossibile resistere al fascino della band dal pop accattivante: tra “coreografie” che coinvolgono il pubblico, luci e visual futuristiche e piccole sorprese che fanno partire il momento fangirl anche ai più scettici, i Bastille ce la metteranno tutta per creare uno show all’altezza del nuovo album e sound, descritto da loro come un party post apocalittico. L’atmosfera suburbana del Carroponte sarà la cornice perfetta per questa festa un po’ dark in compagnia dei padroni dell’indie pop britannico.

Biglietti: 40,25 €

Compra biglietti

8 luglio: Mac DeMarco, @Circolo Magnolia, Milano

Avete ancora un po’ di tempo per armarvi di capellino da baseball consunto, t-shirt XL, salopette, sigarette e Converse. Ciò che però non si può replicare è quel caratteristico binario tra i denti che ci fa venire in mente alcuni personaggi dei romanzi degli americani Faulker e Steinbeck. Mac è un po’ così, bonaccione, alla mano. Se capiterete in prima fila, magari siete fortunati e, senza farsi troppi problemi, mentre allestisce la sua strumentazione, vi chiederà se avete d’accendere. E la sua musica è così, una chitarra, qualche sintetizzatore non troppo invasivo che dà vita a dei pezzi leggeri e scanzonati, che funzionano talmente bene che orde di ragazzini indie si sono messi ad imitarlo in cerca di gloria. Ma “suona come Mac DeMarco”, l’unico ed imitabile. Birra in mano e tutti a cantare spensierati “Salad days are gone…”. Ad aggiungere un plus al concerto è la cantante d’apertura, Stella Donnelly, giovanissima cantautrice australiana che con i suoi testi taglianti e irriverenti e le melodie semplici e divertenti si sta guadagnando il plauso della critica internazionale.

Biglietti: 26,45€

Compra biglietti

9 luglio: Noel Gallagher’s High Flying Bird, @Piazza Sordello, Mantova

Questo vale il prezzo del biglietto anche solo per ascoltarsi qualche inno degli Oasis direttamente dalla voce di chi li ha scritti quei pezzoni, nel caso fosse stati troppo piccini quando erano ancora tutti integri. Occhiale da sole rigorosamente impugnato e giacchetta di jeans anche d’estate, Gallagher senior torna in Italia e lo fa in una location a cinque stelle: Piazza Sordello, la piazza medievale nel cuore di Mantova, uno di quei posti che rendono l’Italia un paese così tanto invidiato. Immaginatevelo imbracciare la sua fedele chitarra e intonare in solitaria:«If I had a gun / I’d shoot a hole into the sun / And love, I’ll burn this city down for you», senza contare se dovesse suonare Dead In The Water. Una pallottola dritta al cuore. Non vi resta che commuovervi, abbracciarvi forte, alzare le braccia al cielo e perdere la voce. E preparati anche a ballare senza ritegno, come da titolo, sulle note della nuovissima hit dance Black Star Dancing.

Biglietti: 46,00€

Compra biglietti

Photo by Jack Plunkett/Invision/AP/REX/Shutterstock (9059636ae)

9 luglio: Vampire Weekend, @Circolo Magnolia, Milano

La quarta e ultima apparizione italiana dei Vampire Weekend risale al 23 giugno 2010, quando si esibirono agli MTV Days di Torino in un esclusivo live in 3D. Poi avvenne il buio, nonostante il pubblico nostrano li avesse già identificati come band innovativa e cool. Finora abbiamo avuto lo sfizio di guardare il videoclip di Holiday in rotazione su MTV (2010) e di sentire A-Punk come sottofondo musicale di una pubblicità di un’automobile (2011). Abbiamo colmato la loro mancanza partecipando ai due showcase dell’eccentrico bassista Chris Baio (2014 e 2016), ci siamo arrabbiati quando Rostam Batmanglij ha lasciato il gruppo (2016) e anche quando il batterista Chris Tomson ha pubblicato un album un po’ meh (2017), abbiamo fatto troppe teorie leggendo i post di Ezra Koenig, ma non siamo per niente stanchi perché Father of the Bride ha ridato un po’ di pepe alla nostra vita di stenti. Siamo così carichi che ci stiamo già immaginando il 9 luglio sotto il palco del circolo Magnolia di Segrate (MI) a saltare come molle durante White Sky e Bambina, o a ribadire a gran voce il nostro disinteresse verso l’Oxford Comma.

Biglietti: In vendita dal 14 maggio

Compra biglietti

20 luglio: Muse, @Stadio Olimpico, Roma

L’ultima volta che il trio più famoso del Devon infuocò gli stadi di tutta Europa lasciò un segno indelebile nella memoria di tutti i fan e non solo: era il 2013 e affrontavano il 2nd Law Tour. Quel tour toccò anche lo Stadio Olimpico della nostra capitale, dove i Muse scelsero di registrare il dvd ufficiale che diventò successivamente un film in 4K da vedere e godersi al cinema. Sembra che la band capitanata da Matthew Bellamy voglia replicare quest’estate grazie ad un nuovo tour negli stadi: il Simulation Theory World Tour. Noi abbiamo avuto il piacere di assistere ad una sua anteprima nella splendida Royal Albert Hall, dove il trio inglese ha voluto regalarci qualche pillola che sarà poi presente negli stadi. I Muse hanno sempre diviso tutti, tra chi fatica ad accettarli a causa delle loro esagerazioni e chi rimpiange i bei tempi di Origin of Symmetry. Una cosa però è certa: che piacciano o no i Muse sono ancora oggi una delle band che riesce a regalare i live show migliori di sempre, tramite fuoco, scenografie spettacolari ed effetti di luce. I biglietti ci sono ancora, quindi che state aspettando?

Biglietti: a partire da 48,30€

Compra biglietti

17 luglio: Bon Iver @Castello Scaligiero, Villafranca Verona (VR)

Vedere Bon Iver dal vivo è come assistere ad una performance di Gesù (non solo per l’aspetto fisico). Sul palco porta con sé due batterie, quattro trombe, svariati sintetizzatori, insomma un armamentario per riprodurre le sue atmosfere pacifiche e spirituali che fanno venire istantaneamente i brividi. Il pluripremiato cantautore americano mancava da svariati anni dal nostro paese e approda finalmente in Italia per la prima volta dopo l’uscita dell’incantevole e magistrale 22, A Milion e lo fa in una location magica, cioè l’interno delle mura del Castello Scaligero, a riprova che la venue è un elemento essenziale nell’esperienza concerto. A questo magari aggiungeteci le cicale in sottofondo, una bella luna piena a illuminare le merlature medievali delle mura in mattoni e la voce sibillina di Justin Vernon che canta «It might over soon». Mi raccomando, tenete a portata di mano i fazzoletti.

Biglietti: SOLD OUT

18 luglio: Thom Yorke, @Piazza Castello, Ferrara

La voce di Thom Yorke dovrebbe essere assicurata come il lato B di Jennifer Lopez. Incluso fra i 100 cantanti più importanti di sempre da Rolling Stone, il frontman dei Radiohead è diventato una figura imprescindibile nel panorama mondiale musicale e a luglio avremo l’occasione di poterlo vedere dal vivo in concerto, qui in Italia. Per i cinque concerti italiani Thom Yorke porterà in scena l’ultimo lavoro da solista pubblicato nel 2014, Tomorrow’s Modern Boxes, un album che sancisce definitivamente il sodalizio dell’artista con la musica elettronica. Thom non ha paura di sperimentare e sembra trovarsi a suo agio nel farlo, specialmente nelle ultime pubblicazioni mettendo la firma su nientepopodimenoche la colonna sonora di Suspiria di Luca Guadagnino e il recentissimo Don’t Fear The Light brano eseguito dal vivo a Parigi che strizza l’occhio alla musica colta moderna. Con lui sul palco nella magica cornice di Piazza Castello a Ferrara ci saranno Nigel Godrich, storico produttore dei Radiohead, e Tarik Barri, giovane visual artist.

Biglietti: 57,50 €

Compra biglietti


18 luglio: Janelle Monáe + Giorgia, @Piazza Napoleone, Lucca

Nella lista e classifica dei concerti più interessanti dell’estate c’è sicuramente la data del 18 luglio al Lucca Summer Festival, in cui due regine del pop si esibiranno una dopo l’altra sullo stesso palco: Janelle Monáe e Giorgia. Chiamatela serata al femminile, chiamatela come volete, a noi quello che importa è che c’è voluta Giorgia per portare la mitica Janelle Monáe in Italia e questo basta e avanza. Mentre tutto il panorama musicale mondiale osanna laMonáe, includendo il suo ultimo album Dirty Computer nella top 10 di tutte le classifiche dei migliori album del 2018 (incluso la nostra), l’Italia sembra completamente ignorare la bravura di quest’artista caleidoscopica. Lo spettacolo dell’artista statunitense è un concentrato di energia, funky à la Prince e soul eseguiti alla perfezione tra una spaccata e l’altra. Fidatevi, non riuscirete a stare fermi, nemmeno per un minuto. ll binomio è a dir poco intrigante: tra la voce strepitosa di Giorgia e le movenze magnetiche della Monáe, lo show vale sicuramente la pena di essere visto.

Biglietti: 39,10 

Compra biglietti

20 luglio: The Good, the Band & the Queen, @Piazza Napoleone, Lucca

Come ragione può valere “Damon Albarn a 50 anni è molto più affascinante della maggior parte dei ventenni in circolazione”? Tralasciando le motivazioni più o meno soggettive, questa è un’occasione da non perdere per vedere 4 grandi della musica suonare insieme per una sera: il prima citato frontman dei Blur e dei Gorillaz, Paul Simonon bassista dei Clash, Simon Tong dei Verve e Tony Allen. Non si vedono in giro molto spesso, contando che il primo disco è stato pubblicato nel 2007, mentre la loro ultima fatica, Merrie Land, è arrivata 11 anni più tardi. E l’album è una vera chicca: 11 tracce che in modo allegorico riflettono sul panorama politico inglese post Brexit. Albarn con le sue frasi poetiche si fa cantastorie di un paese in cui ormai non ci si riconosce più e il tutto è racchiuso in melodie malinconiche, d’altri tempi, quasi fiabesche che fanno venire in mente un vecchio luna park i cui fasti si sono persi da molto tempo.

Biglietti: 49,45€

Compra biglietti

Bonus! 22 giugno: Liberato, @TBA, Roma

Il 9 maggio è sempre stato il giorno di Liberato. E il 9 maggio 2019 è stato rilasciato il suo primo album di debutto contenente tutti i suoi singoli più altre quattro tracce inedite. L’anonimo rapper napoletano con i suoi singoli come JE TE VOJO BENE ASSAJE o TU T’E SCURDAT’ ‘E ME – tutto esclusivamente in capslock – ha all’attivo solamente tre concerti. Uno a Barcellona, uno a Milano e uno a Napoli. E con quest’ultimo ha riempito Piazza Diaz sul finire dello scorso anno con 20 mila persone. Gratuiti e a sorpresa tutti i suoi concerti sono sempre stati avvolti dal mistero, così come è da sempre Liberato.

Lo scorso anno il 22 giugno è stato annunciato quello che sarà IL concerto italiano dell’estate 2019. Sui suoi social è stata postata una foto con sfondo nero e scritte bianche. Si leggeva «VENTIDUE GIUGNO – ROMA LIBERATA» più il suo simbolo della rosa totalmente bianca. Oltre a questo nulla più. Infatti su TicketOne compare solo la data e la dicitura “Roma Liberata”. Alcuni parlano di Villa Adda come possibile luogo del concerto. Anche perché ogni biglietto è un posto unico senza seduta numerata e finora non si sa nemmeno quanti ne siano stati venduti. Ergo, un parterre enorme può stare solo in un grande spazio all’aperto.
Così l’artista intorno al quale l’hype è sempre più crescente sarà uno dei più attesi per l’estate. Vedremo se prima o poi scopriremo la sua identità. Ma ancora prima, se riusciremo a scoprire il luogo dell’evento. Così, giusto per organizzarsi eh.

Biglietti: SOLD OUT

All’articolo hanno collaborato: MV, Alessia, Federica, David, Giada, Chiara e Silvia

Condividi l'amore <3

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicci la tua


Unisciti alla NoisyNation!

NoisyNation
Gruppo Facebook · 614 membri
Iscriviti al gruppo
Gruppo ufficiale di NoisyRoad Vuoi parlare con qualcuno del nuovo album degli MGMT, ma l'ultima cosa indie che abbiano ascoltato i tuoi amici è la pu...
 
Ci trovi anche qui:

Artisti Emergenti